Collegamenti sponsorizzati

Slow Food

Slow Food: l'arte del mangiare prodotti tipici sani e solidali

Forse molti di voi avranno sentito parlare di Slow Food, magari avranno comprato e consultato la sua famosa Guida Alle Osterie d’Italia, selezione di ristoranti e strutture ricettive che propongono alimenti genuini del territorio a un ragionevole rapporto qualità prezzo. Ma cos’è esattamente Slow Food e quali sono le sue attività? Venite con noi alla scoperta del mondo di Slow Food e dei molti importanti progetti nati grazie a questa associazione, primo fra tutti il grande evento Terra Madre, ma anche manifestazioni come il Salone del Gusto e Cheese e l’associazione dedicata specificamente al vino, Slow Wine.


Slow Food: l'arte del mangiare prodotti tipici sani e solidali Collegamenti sponsorizzati
A più di vent’anni dalla sua fondazione, l’associazione Slow Food è diventata ormai una realtà con la quale chiunque operi nel settore alimentare deve confrontarsi ed è  un punto di riferimento essenziale per tutti gli appassionati di gastronomia e i consumatori responsabili. Slow Food nasce a Bra, in Piemonte, nel 1986 grazie a Carlo Petrini, sociologo esperto e appassionato di enogastronomia e membro fondatore del Gambero Rosso e dell’Arcigola.

Quali sono gli scopi di Slow Food
Slow Food nasce, innanzitutto per dare maggiore dignità culturale alle tematiche legate al cibo e alla alimentazione. L’associazione si è sempre impegnata nell’identificare le modalità di produzione e i prodotti tipici tradizionalmente legati a ciascuno territorio, cercando di elevarli al ruolo di veri e propri beni culturali. Fra gli scopi di Slow Food c’è anche il tentativo di migliorare la cultura alimentare dei cittadini, soprattutto dei giovani, per cercare di promuovere una diversa idea di qualità della vita, nel rispetto dei tempi naturali, dell'ambiente e della salute dei consumatori. Non bisogna dimenticare, infine, il grande impegno di Slow Food nel sollecitare l'attenzione dell'opinione pubblica verso le tematiche ambientali ed in particolare verso la salvaguardia della biodiversità e delle tradizioni culinarie, culminato nella creazione di Terra Madre. La rete degli associati di Slow Food è suddivisa in sedi locali, dette Condotte in Italia e Convivium nel mondo, coordinate da Convivium leader che organizzano corsi, viaggi, degustazioni, cene, e sostengono a livello locale le campagne dall'associazione e ne mettono in atto i progetti diffusi, come gli orti scolastici. Da una costola di Slow Food nasce Slow Wine,  una sezione dell’associazione interamente dedicata al vino, che svolge un’intensa attività editoriale cartacea e online, promuovendo i piccoli produttori che prediligono la qualità e la genuinità del loro prodotto con l’organizzazione di eventi e degustazioni in tutta Italia.

Slow Food e Terra Madre
Il progetto più importante portato avanti da Slow Food è Terra Madre, meeting mondiale delle Comunità del Cibo: cinquemila contadini, pescatori, allevatori di tutto il mondo che si incontrano all'Oval di Torino per discutere di sovranità alimentare, difesa della biodiversità, diritto a un cibo più buono, pulito, giusto. Terra Madre è anche una rete di operatori del settore che credono in una produzione alimentare più equa e anche più sicura per la salute del consumatore. Terra Madre è un’evoluzione naturale di progetti in difesa della biodiversità come l'Arca del Gusto, vero e proprio censimento di prodotti alimentari locali in via d'estinzione e dei Presìdi, progetti attivi sul territorio per sostenere concretamente tali prodotti.

Slow Food: il Salone del Gusto e Cheese

Negli stessi giorni di Terra Madre, sempre a Torino, si svolge al Lingotto il Salone del Gusto, una manifestazione alla quale la definizione di fiera alimentare, a detta degli stessi fondatori, sta decisamente stretta. Si tratta, infatti soprattutto, di un luogo in cui imparare a scegliere un prodotto alimentare, con piena consapevolezza della sua la storia, del suo impatto sulla salute del consumatore e sull’ambiente, dell’essenziale ruolo svolto dai produttori. Fra i numerosi eventi su prenotazione organizzati da Slow Food e Slow Wine all'interno del Salone del Gusto, vi ricordiamo i Laboratori del Gusto, Il Teatro del Gusto, Master of Food , Incontri con l'autore. Cheese, è invece un evento dedicato esclusivamente al formaggio, che si svolge a Bra. Questa grande rassegna europea del formaggio di qualità vuole evidenziare quanto il ruolo del casaro sia fondamentale nella salvaguardia degli ambienti montani e non solo. Attraverso assaggi, degustazioni, le Cucine di strada, i Laboratori del latte e altre iniziative educative, chi visita Cheese comprende meglio l'importanza delle attività agricole e rurali compatibili con il rispetto dell'ambiente. Se volete approfondire ulteriormente questo argomento vi consigliamo la nostra pagina dedicata al Salone Gusto.
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati
} catch(err) {}

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta