Collegamenti sponsorizzati

percorso enogastronomico

Percorso enogastronomico Tuscia

Se volete passare un week-end all'insegna dell'enogastronomia id sicuro amerete la zona della Tuscia. Questo territorio che va dall'alto Lazio alla bassa toscana, offre moltissime opportunità di svago e degustazione. Qui troverete sicuramente molti prodotti tipici da riportare a casa con l'acquolina in bocca. 



Percorso enogastronomico Tuscia Collegamenti sponsorizzati
Vi proponiamo un itinerario per un week-end all'insegna delle degustazioni e della buona tavola, nella zona della Tuscia a nord di Roma, in un territorio splendido, a cavallo tra collina e mare, dove trovare un olio extravergine d'oliva di alta qualità, ottimi vini e un'ospitalità unica. L'itinerario proposto vi porterà a Viterbo, Canino e Bolsena.

PERCORSO ENOGASTRONOMICO TUSCIA
L'itinerario inizia con la visita di Viterbo, capoluogo dell'omonima provincia, città splendida che ancora evoca i fasti medievali del periodo dei papi. Viterbo, situata alle pendici dei Monti Cimini, è nota come la "Città dei Papi", poichè nel XIII secolo fu sede pontificia. Ancora oggi sono ben visibili tutti i tratti principali di quel periodo storico nel centro della città, dove sorgono alcune delle piazze più belle d'Italia. Viterbo è anche nota per la manifestazione della Macchina di Santa Rosa, che si tiene ogni anno il 3 settembre.

Dopo una splendida passeggiata tra i muri storici di Viterbo vi proponiamo due opzioni sfiziose per il pranzo: una per i più classici e una per chi ama i sapori particolari.
La nostra prima proposta è la Trattoria Quattro Stagioni, in Via Calabresi, una piccola stradina vicino a Via Roma, che propone ottima cucina del territorio a prezzi incredibili, dalle pappardelle al cinghiale, alle salsicce, ai piatti di tartufo, non resterete certo delusi. L'ambiente di questa piccola trattoria è caldo e familiare, se proverete questi piatti, di sicuro tornerete presto a Viterbo per il bis.
La seconda alternativa, invece, è per i più creativi, infatti vi proponiamo un pranzo al ristorante Viceversa, in Via Cardinal La Fontaine. Questo ristorante, creato dallo chef Pierluigi Canuzzi, propone una cucina di qualità superiore, con servizio attento e curato, ma informale. Qui potrete gustare piatti creati con materie prime di altissima qualità e a km zero, pane fatto in casa e pasticceria di prima qualità, realizzata proprio dallo chef. Ad accompagnare il tutto una carta dei vini eccellente.

Con la pancia piena, potrete proseguire ancora nella visita della città, oppure dirigervi verso Canino, patria dell'olio Dop di Tuscia. A Canino, potrete prima fare una bella passeggiata nel paese, ricco di storia e poi recarvi presso il frantoio Archibusacci, che da oltre 100 anni produce l'olio DOP Canino. Presso l'azienda potrete acquistare i prodotti tipici locali e gustare un'olio leggero e fruttato, tipico della zona della Tuscia. L'azienda Archibusacci offre anche ospitalità presso la foresteria Il Borgo di Arturo, che dispone di due camere matrimoniali e un mini appartamento per 4 persone.
Sempre presso l'azienda Archibusacci potrete cenare presso il ristorante La Bruschetteria e gustare i piatti della tradizione locale, e le paste fresche tirate a mano.

Il mattino seguente l'itinerario si sposta verso il lago di Bolsena, altra terra di vini e oli pregiati.
Consigliamo una passeggiata nel borgo storico di Bolsena, dove non potete perdere le piccole botteghe artigiane, per acquistare i prodotti locali. Per il pranzo consigliamo il ristorante La Pineta, con una splendida vista sul lago, che propone una cucina raffinata e di qualità composta da piatti tipici della zona.  

Prima ti tornare a casa potete visitare i dintorni della tuscia per acquistare i prodotti tipici locali.
Da non perdere in zona, Montefiascone, con le cantine EST!EST!!EST!!! e Valentano, con il tipico Cece del Solco dritto, una leguminosa da granella caratterizzata da semi lisci di colore bianchiccio, coltivata esclusivamente tra Valentano e Acquapendente. Il 14 agosto si svolge a Valentano la festa de "La tiratura del solco dirtto".

Tra gli altri prodotti tipici della zona:
Marroni di Viterbo
Miele di Monte Rufeno
Aglio Rosso di Proceno
Farro del Pungolo di Acquapendente
Lenticchia di Onano
Asparago Verde di Canino
Fagiolo del Purgatorio di Gradoli
Pomodoro Scatolone di Bolsena
Coregone del Lago di Bolsena
Patata dell'Alto Viterbese

Speriamo di avervi fornito delle buone idee per un week end all'insegna dell'enogastronomia. Buon viaggio!
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Enoteche

Le migliori enoteche selezionate da vino-prodottitipici o segnalate da voi per ...

Percorsi enogastronomici

Se amate i viaggi e la buona tavola in queste pagine troverete una serie di ...

Vini DOC

In questa sezione troverete tutti i riferimenti per acquistare vini doc, docg, ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati
} catch(err) {}

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta