Collegamenti sponsorizzati

Aceto Balsamico di Modena

Aceto Balsamico di Modena

Dalla fermentazione e l'invecchiamento del mosto e del vino cotto nasce l'Aceto Balsamico di Modena IGP, prodotto tipico delle terre di Modena e Reggio Emilia, che già dai tempi di Giulio Cesare era conosciuto per le sue proprietà.


Aceto Balsamico di Modena Collegamenti sponsorizzati
Prima di tutto va distinto l'Aceto Balsamico di Modena dall'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, il primo infatti si differenzia dal secondo per la differenza dei sistemi di produzione, stagionatura e concentrazione di mosto utilizzata. L'Aceto Balsamico di Modena è quello che si trova piu di frequente sulle nostre tavole, e da alcuni produttori viene contraddistinto da una, due, tre o quattro foglie di vite in base alle caratteristiche e alla densità.

ACETO BALSAMICO DI MODENA: STORIA
Già in tempi antichi si hanno le prime documentazioni della presenza dell'Aceto Balsamico di Modena, Virgilio nelle Georgiche descrive come si usasse cuocere il mosto, Apicio documenta l'uso di questo mosto cotto per preparare i cibi e di Giulio Cesare quando l'aceto veniva usato come medicamento disinfettante dell'apparato digerente durante le campagne galliche. Altre tracce scritte si trovano nel Medioevo, quando l'Abate Donizone scrisse nella sua "Vita Mathildis" di una botticella di aceto balsamico regalata nel 1046 dal Marchese di Bonifacio di Canossa all'imperatore Enrico II.
Successivamente nel 1556 la Corte Ducale Estense di Ferrara e Modena fece una scrupolosa classificazione delle tipologie di Balsamico e delle varie possibilità d'uso, e proprio a quei tempi l'aceto balsamico di Modena veniva lasciato in dote insieme alla biancheria più preziosa.
La svolta epocale nella storia dell'Aceto Balsamico di Modena è la lettera dell'Avv. Grancesco Aggazzotti all'amico Pio Fabriani, nella quale l'avvocato descrive dettagliatamente la procedura della produzione dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, a tutt'oggi il breviario per eccellenza sulla gestione delle acetaie. La commercializzazione vera e propria come la conosciamo oggi dell'Aceto Balsamico di Modena inizia nel 1912 con la Monari Federzoni, ancora leader nella produzione del prezioso condimento.

ACETO BALSAMICO DI MODENA: IGP
Il 10 giugno del 2009, a quasi cento anni dall'inizio della commercializzazione, il Comitato Dop e IGP dell'unione Europea ha finalmente concesso la preziosa denominazione all'Aceto Balsamico di Modena. Questo titolo premia soprattutto quei produttori che hanno sempre privilegiato la qualità e l'autenticità dei prodotti. Il termine indicazione geografica protetta è sinonimo di un marchio d'origine attribuito a prodotti, che siano agricoli o alimentari, per i quali la qualità, le caratteristiche e l'unicità sono date esclusivamente dal territorio.

ACETO BALSAMICO DI MODENA: MONARI FEDERZONI
Il primato nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena ce l'ha sicuramente la Monari Federzoni non solo per essere stata la prima azienda nella commercializzazione ma anche per la qualità dei prodotti e per il continuo impegno. Da 100 anni e per ben 4 generazioni la Monari Federzoni ha portato avanti una missione con cura e impegno e, proprio per questo, l'azienda è conosciuta e stimata in oltre 50 paesi nel mondo. Tra gli ultimi nati in casa Monari Federzoni vi sengaliamo il Castagna invecchiato, l'Aceto Balsamico di Modena IGP più prestigioso della gamma, invecchiato per tre anni in barrique di legno pregiato. Un prodotto molto denso e ricco di fragranze e di complessità aromatiche. E' consigliato su piatti caldi particolarmente elaborati o per dare un tocco di raffinatezza ad ogni tipo di frutta.

Per saperne di più o acquistare il vostro Aceto Balsamico potete consultare il nostro elenco di aziende di Aceto Balsamico di Modena.
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Prodotti tipici Abruzzo

Tutte le aziende che producono e distribuiscono prodotti tipici abruzzesi. Se ...

Prodotti tipici Calabria

'Nduja, soppressata, peperoncini tutti i prodotti tipici della Calabria in un ...

Prodotti tipici Campania

Se amate i prodotti tipici della Campania, in queste pagine troverete tante ...

Prodotti tipici Puglia

Tante idee per scoprire i prodotti tipici di Puglia, la provenienza, i ...

Prodotti tipici Sicilia

Se volete acquistare, conoscere o solo scoprire quali sono i prodotti tipici di ...

Prodotti tipici Toscana

I prodotti tipici della Toscana sono famosi in tutto il mondo, ma spesso non ...

Prodotti tipici Umbria

In questa sezione troverete gli indirizzi utili per conoscere le aziende che ...

Produttori di Olio

Se siete amanti dell'olio extravergine d'oliva non potete perdere i consigli di ...

Percorsi enogastronomici

Se amate i viaggi e la buona tavola in queste pagine troverete una serie di ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati
} catch(err) {}

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta